Pallets et pailettes (con tutorial per giardino verticale)

IMG_7455Perché questo tutorial per giardino verticale fatto con i pallets riciclati, mes amis? Parce-que il sole splende e io mi sono data al giardinaggio, solo che per non scheggiare la manicure ho trovato degli aiutanti, io pianifico e loro eseguono. E siccome il trend di questa stagione si chiama: ecocompatibilità (o sustainability, che fa tres tres chic), e il grunge sta per tornare e insomma, dopo un po’ troppe paillettes stancano, ecco che la soluzione è di sdrammatizzare un po’ le colonne palladiane e il ninfeo, installando dei mobili da giardino creati in casa con i pallets. Mais oui, mes amis, le trend d’ aujourd’ hui c’ est le pallet transational.

Ma siccome non tutti posseggono il giardino formale con fontane,  orangerie, potager, nursery e le siepi in bosso, che cielo!, numi! il bosso è così fastidioso da tenere in forma e per i dettagli più complessi consiglio l’ uso della forbicina da manicure per potare, e non dimentichiamo che a volte prende quel fastidiosissimo odore di pipì de chat, ecco che Scialba, che vi vuole bene, vi presenta un tutorial che vi permetterà di guadagnare preziosi metri quadri dal vostro balconcino, senza rinunciare al verde, che quest’ anno va tanto.

Ma bando alle chances, ecco il tutorial.

IMG_7566Si prenda un pallet, lo si poggi a terra dal lato con tutte le stecchette e si ricopra il lato meno fitto con un telo antiradici da fissare con la pinzatrice torno torno. Ricordatevi di coprire anche i lati e il fondo.

IMG_7569

Se preferite, usate al posto del telo un tavolone in multiplex, legno o del materiale che preferite, tanto va dietro e non si vede.

Adesso ribaltate il pallet e versate tra le stecche la terra che volete usare. Spazzolatela tutta dentro, compattatela un pochino premendo tra una stecca e l’ altra, e cominciate a inserire le piantine che preferite. Vanno bene i fiori, le erbette, quello che preferite, io ci ho messo le fragole. A questo punto si consiglia di lasciar stare il pallet disteso per un paio di giorni in modo che le piantine possano accasarsi, dopo averle innaffiate per benino.

A questo punto se volete davvero sospendere il pallet a delle staffe, fate pure. Io mi sono limitata ad appoggiarlo un pochino inclinato, su un punto obbrobrioso della recinzione del vicino.

Vi piace?

Volendo si possono sovrapporre più pallet, io ho visto un’ intera parete in un caffè di Utrecht in stile post-industriale, ma tenerlo dentro si rischia che le piante si secchino. È molto bello anche, ad avere lo spazio, anche se si perde il concetto di pensile, tenerlo semplicemente a terra con file alternate di succulente in colori alternati.

Lo svantaggio, a tenerlo dentro o in balcone, è che quando si annaffia, specialmente all’ inizio, la terra può uscire insieme all’ acqua che scorre, per questo a suo tempo l’ ho messo inclinato. Rimane comunque difficile tenere ben bagnata la parte inferiore, infatti come vedete la selezione naturale ha fatto il suo corso, sotto non cresce nulla.. E vi si sporca per terra.

Comunque, posso dirlo? Il giardinaggio, che pallets. Meglio assumere un giardiniere e tornare a dedicarsi alle paillettes.

3 pensieri su “Pallets et pailettes (con tutorial per giardino verticale)

    1. Non ho capito assolutamente niente, ho bisogno di un tutorial step by step con moolte piu’ foto (hai presente i siti di ricette?) e magari il risultato finale che fa’ venire appetito! Ah, benedetta civilta’ dell’immagine!

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...