I giardinetti e i parchi per bambini ad Amsterdam

Ad Amsterdam sui giardinetti ci investono sul serio. In mezzo ai condomini, davanti alle scuole, dentro i parchi, ovunque veramente ci sono degli spazi attrezzati con giochi ed attività varie per bambini. Un anno mi era toccato constatare, per puro caso, che differenza ci fosse tra i giochi nell’ Indische Buurt, un quartiere popolare a ovest, tutti un po’ graffiati, arrugginiti, buttati lì, e quelli sulle isole, quartiere fighetto sempre a ovest, design ergonomico in acciaio indistruttibile. C’ è da dire che l’ Indische Buurt ha la ricompensa del Flevopark, un parco me-ra-vi-glio-so in cui vi consiglio sicuramente di andare a farvi un giro.

Qui un piccolo elenco dei nostri parchi e parchetti preferiti in caso vogliate farvi un giro.

1) Giardino segreto in centro:

Inutile che vi dia un indirizzo, è proprio nascosto bene, tocca spiegare come arrivarci. Intanto cercate se il vostro navigatore vi indica l’ Oudemanspoort, che in questo caso ce la potreste fare. Altrimenti dovreste arrivare dalla stazione verso la fine dell’ Ouderzijds Achterburgwal, per ritrovarvi davanti il complesso dell’ università. in particolare dovreste cercarvi la galleria coperta con il mercatino dei libri usati che passa internamente tra l’ Ouderzijds e il Klovenierburgwal. Di sera chiudono i portoni e non la vedrete, ma di giorno ci si passa.

Per aiutarvi, direi di trovarvi sulla cartina la via che si chiama Rusland, e pensare che la galleria dei librai è una parallela a sud di Rusland. Fatto? bravi, si vede che siete stati negli scout. Entrate nella galleria e a metà da un lato vi trovate un cortile interno dell’ università, con la statua al centro e le panchine e dall’ altro una porta verso l’ esterno. Ecco, sta lì.

Niente di particolare, ma è un’ oasi attrezzata proprio nel centro di Amsterdam, sul retro della mensa di Oudemanspoort. Voi vi piazzate sula panchina e i figli si arrampicano. Fino a 8 anni direi che è l’ ideale. Va bene, nelle giornate di sole, anche per farsi un pic nic in santa pace.

2) il giardinetto interattivo

L’ abbiamo scoperto ieri ad Amsterdam Noord, davanti alla scuola elementare Mgr. Bekker in Volendammerweg 160.

Poi se voleste darvi agli itinerari bucolici basta proseguire 5 minuti sul Volendammerweg fuori dalla città  per scoprire la campagna intorno ad Amsterdam Noord di cui vi parlavo qui (ed eventualmente proseguire in bicicletta verso Volendam, ridente paesino di pescatori, e su cosa si potrebbe fare a Volendam ve lo racconto un’ altra volta).

Ma torniamo al giardinetto: a parte la bellissima panchina in mosaico stile Gaudì e il campetto da calcio con le lucine, la cosa bellissima è l’ arco musicale. L’ arco accoglie gli altoparlanti e il pulsante di inizio, a terra, con dei sensori sotto e vediamo quanto durano, c’ è disegnata una stella con un numero 1 l centro e circoli colorati con i numeri fino a 9 tutto intorno. O l’ arco manda musica su cui si può ballare, oppure ti da indicazioni per giocare, tipo : adesso tutti sull’ uno, o su un numero dispari, o su una casella verde. Oppure invita un bambino alla volta a fare di corsa il perimetro della stella, ti calcola i tempi e fa la classifica del tempo migliore. Una meraviglia, speriamo i teppisti non lo facciano fuori troppo presto.

3) La Noorderparkkamer

Il Noorderpark/Florapark è un altro bellissimo parco ad Amsterdam Noord, anzi, ne erano due separati dallo stradone NON pedonale che porta al tunnel. Poi hanno deciso di risistemarli e unirlo con due ponti ciclabili che passano sopra lo stradone. Dal lato Florapark hanno costruito un bellissimo bagnetto con giochi d’ acqua per i bambini e nelle belle giornate vedi una marea di gnorpoli più o meno attrezzati (ci sono i genitori che arrivano in piscinetta muniti della qualunque e ci sono quelli che passavano di lì e lasciano i figli in mutande a spruzzarsi e giocare, poi li asciughi con il tuo maglione o foulard e li rivesti, e corri a casa a fargli fare una doccia, impigiamarli e goderti la serata tranquilla).

Dal lato noorderpark ci sono il roseto, che in genere è rifugio di gruppetti di adolescenti, ogni gruppetto con la sua panchina fissa, il laghetto con le papere, la pista per le bici da cross, in stagione un sacco di sambuchi fioriti e un noce che noi allottoni ci andiamo a cogliere per nutrircene. Poi ci sono l’ orto con i giunchi, aiuole delimitate da muretti di giunchi intrecciati che mi vorrei replicare in giardino, il castello di legno che è bellissimo, la fontana con la pompa dell’ acqua vicino all’ altro laghetto (e il castello ha un ponte di funi che ci passa sopra). La pompa dell’ acqua è un elemento importante per imparare a costruire dighe, un’ esperienza ludica culturalmente determinata, secondo me, perché dove in Italia vedi i bambini al mare che costruiscono castelli, qui li vedi costruire dighe, frangiflutti  e altre opere di ingegneria idraulica.

Ma la cosa più bella del Noorderpark è la Noorderparkkamer, un padiglione attrezzato di cucina e bagni (infatti se è aperto ti fanno usare i bagni per i bambini, e altrimenti tocca andare verso nord lungo il parco fino ad arrivare alla Piscina Florabad, che ha al piano di sopra i bagni e il caffè vista vasca per strafocarsi di patatine e robe varie).

La Noorderparkkamer non solo è la sede di attività interessanti per grandi e piccoli, corsi con il falegname per costruire le casette per gli uccellini, cinema, concerti ecc. (di solito nella bella stagione), ma si può anche affittare per feste e riunioni. Mezza giornata con una loro persona che ti riceve costa € 400 + 19% di IVA (verhuur@noorderparkkamer.nl o 020-7370457).

Ci si arriva o in bici prendendo il traghetto per Buikslotermeer dal retro della stazione centrale e costeggiando il naviglio alla vostra destra sulla pista ciclabile (a qualche centinaio di metri dal traghetto ci sono le chiuse che vanno aggirate, ma lo vedete da voi), oppure in macchina fino al Wingerdeweg, dove di fronte ai civici 185 o 229.

Altri nostri giardini e parchi preferiti ve li racconterò mano a mano che il tempo migliora e noi ricominciamo ad andarci. Per adesso ho litigato abbastanza per caricare foto e video e vorrei vedere se ci sono riuscita.

2 thoughts on “I giardinetti e i parchi per bambini ad Amsterdam

  1. Ci sei riuscita bene, brava! 🙂

    Se penso al giardinetto sotto casa rinnovato da un anno con l’annaffiatura automatica che allaga il prato ogni 2 giorni e la collinetta col tappeto erboso a zolle appoggiate stile moquette/campo da calcio (ma come pensano che le zolle si aggrappino al terreno sottostante ripido coi bimbi che ci corrono sopra?!! Adesso la collina è calva e brulla)
    mi vien da piangere.

E tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...